Crea sito

Home

quaderni di Bellosguardo 2.0 è il 2° appuntamento di un workshop iniziato l’anno scorso e conclusosi con la stesura completa di alcuni testi narrativi, di prossima pubblicazione. In questo tempo, il 2020, segnato dalla diffusione di un virus e da misure restrittive che ci obbligano a fermarci, scrivere è un’ occasione per resistere e allo stesso per ripensare e immaginare un tempo nuovo che sia il passato, il presente o il futuro non importa, perché scrivere ora e consegnare a lettori sconosciuti le proprie parole è una maniera per stare insieme e non dimenticare anche in questa solitudine la presenza degli altri. Perciò, Rural dimensions propone questa nuova versione de I quaderni di Bellosguardo 2.0 sempre a cura di Nicola Ingenito e vi invita a iscrivervi entro il 9 aprile compilando il form sottostante.

Nicola Ingenito nasce ad Eunapolis in Brasile l’8 gennaio 1989. Cresce ad Angri, una provincia, al tempo, senza librerie, né teatri, né cinema, ma in cui scopre quello che non c’è, facendone la sua passione: la letteratura, il teatro e il cinema. Studia tra Napoli, dove si laurea in Filologia Moderna alla Federico II, e Roma, dove si diploma in Sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di cinematografia e vive. Ha pubblicato racconti e recensioni su riviste e giornali: Nuovi argomenti, Nazione indiana, l’Unità. E, infine, ha fatto da assistente allo sviluppo della sceneggiatura, scritta da M. Braucci e P. Marcello, di “Martin Eden” di Pietro Marcello (Coppa Volpi per L. Marinelli alla Mostra del cinema di Venezia 2018). 

Commenta il Workshop

I Commenti sono chiusi.